“L’ignoranza e i pregiudizi uccidono i nostri figli”, di Teresa Manes

Teresa ManesEra il 20 novembre 2012 il giorno in cui s’impiccò mio figlio.
Perso nel buio del suo silenzio e di una stanza. Risucchiato nella voragine di un delirio che lo ha reso onnipotente di fronte al suo destino, rendendosi artefice malevolo dello stesso… mutandolo.
Prima di quel momento, solo parole. Tante dette, alcune soffocate, altre inascoltate, alle volte distorte o disattese, pure strumentalizzate. Più o meno articolate, tutte come un’arma di cui, spesso, è facile disfarsi, se costituente il corpo di reato.Eppure possono violentare, deturpare e uccidere… 

Teresa ManesEra il 20 novembre 2012 il giorno in cui s’impiccò mio figlio.
Perso nel buio del suo silenzio e di una stanza. Risucchiato nella voragine di un delirio che lo ha reso onnipotente di fronte al suo destino, rendendosi artefice malevolo dello stesso… mutandolo.
Prima di quel momento, solo parole. Tante dette, alcune soffocate, altre inascoltate, alle volte distorte o disattese, pure strumentalizzate. Più o meno articolate, tutte come un’arma di cui, spesso, è facile disfarsi, se costituente il corpo di reato.Eppure possono violentare, deturpare e uccidere… 

Leggi tutto...

“Procreazione assistita: la capacità di autolimite”, di Cipriana Dall’Orto

Cipriana Dall’Orto, giornalistaAll’ospedale di Cattolica due coppie con problemi di sterilità si scambiano i gameti, così nasceranno due fratelli ma in famiglie separate. Oh mamma! Ogni notizia di questo genere all’inizio mi sciocca. Inutile negarlo, ho 66 anni e il velocissimo allontanamento dalla natura, nel campo della procreazione, un po’ mi spaventa. Però, però… non mi sono mica spaventata quando da ragazza ho potuto prendere la pillola, anzi! Eppure era un intervento drastico sulla natura. Dunque parto di qui per “aggiornare” la mia mentalità. Che c’è di male se una coppia che non può avere figli ricorre alla fecondazione artificiale? Sinceramente: niente. L’importante è che il bambino, concepito in provetta, sia sano e poi amato.

Cipriana Dall’Orto, giornalistaAll’ospedale di Cattolica due coppie con problemi di sterilità si scambiano i gameti, così nasceranno due fratelli ma in famiglie separate. Oh mamma! Ogni notizia di questo genere all’inizio mi sciocca. Inutile negarlo, ho 66 anni e il velocissimo allontanamento dalla natura, nel campo della procreazione, un po’ mi spaventa. Però, però… non mi sono mica spaventata quando da ragazza ho potuto prendere la pillola, anzi! Eppure era un intervento drastico sulla natura. Dunque parto di qui per “aggiornare” la mia mentalità. Che c’è di male se una coppia che non può avere figli ricorre alla fecondazione artificiale? Sinceramente: niente. L’importante è che il bambino, concepito in provetta, sia sano e poi amato.

Leggi tutto...

“Fare la mamma non è divertente? Dipende” di Cipriana Dall’Orto

Cipriana Dall'Orto giornalistaEsce in Italia, edito da Rizzoli, il libro Tanta gioia e nessun piacere che, tra ricerche e testimonianze, arriva a una conclusione che più ovvia non si può: avere figli è l’esperienza più bella della vita ma è anche devastante (per i genitori). E chi non ricorda le notti insonni, i pargoli nel lettone, il cinema (o il sesso) saltato per via del 40 di febbre? Cito, da La Repubblica di oggi (15 settembre), alcune parole dell’autrice, l’americana Jennifer Senior: “ Nel 1975 un celebre saggio evidenziò che le madri con figli adulti che vivevano fuori casa non erano disperate ma più felici delle altre; negli anni Ottanta i sociologi giunsero alla conclusione che, benché il lavoro fuori casa contribuisse al benessere delle donne,

Cipriana Dall'Orto giornalistaEsce in Italia, edito da Rizzoli, il libro Tanta gioia e nessun piacere che, tra ricerche e testimonianze, arriva a una conclusione che più ovvia non si può: avere figli è l’esperienza più bella della vita ma è anche devastante (per i genitori). E chi non ricorda le notti insonni, i pargoli nel lettone, il cinema (o il sesso) saltato per via del 40 di febbre? Cito, da La Repubblica di oggi (15 settembre), alcune parole dell’autrice, l’americana Jennifer Senior: “ Nel 1975 un celebre saggio evidenziò che le madri con figli adulti che vivevano fuori casa non erano disperate ma più felici delle altre; negli anni Ottanta i sociologi giunsero alla conclusione che, benché il lavoro fuori casa contribuisse al benessere delle donne,

Leggi tutto...

“Du is megl che uan (coppie gay e adozioni)”, di Cipriana Dall’Orto

Cipriana Dall'Orto giornalista“Du is megl che uan”: vi ricordate quella simpatica pubblicità di un gelato che recitava così? E cioè, in inglese maccheronico: due è meglio che uno. E se valesse anche per le mamme? È notizia di pochi giorni fa: una bambina, grazie a una sentenza, avrà due mamme (lesbiche), una biologica, perché l’ha partorita, l’altra adottiva. Apriti cielo! Il mondo dei benpensanti ha gridato allo scandalo, alla tragedia…Dicono, i benpensanti, che bisogna pensare al futuro della creatura, al disagio che proverà con i compagni di scuola... Ah, certo. Secondo questi signori, tutti i figli di una coppia eterosessuale sono felici!

Cipriana Dall'Orto giornalista“Du is megl che uan”: vi ricordate quella simpatica pubblicità di un gelato che recitava così? E cioè, in inglese maccheronico: due è meglio che uno. E se valesse anche per le mamme? È notizia di pochi giorni fa: una bambina, grazie a una sentenza, avrà due mamme (lesbiche), una biologica, perché l’ha partorita, l’altra adottiva. Apriti cielo! Il mondo dei benpensanti ha gridato allo scandalo, alla tragedia…Dicono, i benpensanti, che bisogna pensare al futuro della creatura, al disagio che proverà con i compagni di scuola... Ah, certo. Secondo questi signori, tutti i figli di una coppia eterosessuale sono felici!

Leggi tutto...

"Confessioni di una mamma imperfetta", di Ilaria Caprioglio

Ilaria Caprioglio

Quando sono diventata madre ho iniziato ad annaspare, indecorosamente, nel mare magnum dell’inesperienza. Dimessa dall'ospedale, con la creatura sprovvista del foglio di istruzioni, mi sono gettata a capofitto sui manuali, fra cui un classico del settore: Le madri non sbagliano mai di Giovanni Bollea. Dopo le prime pagine ho chiuso con un sussulto il libro assalita da un profondo senso di inadeguatezza. Successivamente, nel disperato tentativo di non cedere al panico, snebbiando il cervello ormai fuori servizio per le troppe ore sottratte al riposo e dedicate al ruolo di giovenca,

Leggi tutto...

"Ci voleva una mamma", di Cipriana Dall'Orto

 

Cipriana Dall'Orto

Su la Repubblica di oggi (11 luglio), in 29 righe a pag. 19 viene data quella che, tecnicamente, si può definire una notiziola e che per me, invece, è una notiziona: la Boldrini ha trovato uno spazio adeguato affinché le parlamentari neomamme possano allattare. Ci voleva una mamma (la Boldrini ha una figlia) per trovare una soluzione del genere. Solo una mamma, infatti, può capire l’importanza di non interrompere l’allattamento per “colpa” del lavoro.

Leggi tutto...

il meglio del web

  • Video
  • Barzellette
  • Emozioni

Il papa e l'autista

Dopo aver caricato tutti i bagagli del Papa nella limousine, l’autista nota che Sua Santità sta ancora aspettando sul marciapiede.
“Mi scusi, Vostra Eminenza,” dice l’autista, “Vorrebbe per favore sedersi in modo che possiamo andare?”“Beh, per dirti la verità” risponde il Papa, “Non mi fanno mai guidare in Vaticano e oggi ne ho davvero voglia.” 

Continua a leggere

Leggi tutte le barzellette

La saggezza di un padre

Una sera un papà, vedendo il figlio ventenne un po’ giù di morale, decise di raccontargli una storia:
"Un giorno, quando io ero piccolo, il cavallo di un contadino che abitava vicino alla mia casa, cadde in un pozzo grande e profondo. Il cavallo non riportò alcuna ferita, ma non riuscendo a venir fuori con le proprie forze, si mise a nitrire forte. Il contadino si precipitò subito e provò in ogni modo ad aiutare il suo povero cavallo. 

Continua a leggere

RACCONTACI LA TUA ESPERIENZA

Dubbi sui prodotti omeopatici? Ti rispondono gli esperti

 Inviaci la tua domanda, ti risponderanno medici e farmacisti.

 

 

archivio: Blog - l'opinione

QUI CI SIAMO STATI blog

L'ABBIAMO PROVATO blog

IN CUCINA CON LE MAMME DELLA RETE

LA PAROLA AI PAPA'

STORIE DI MAMME