scelta delle lenzuola Mi hanno appena regalato delle lenzuola, apprezzatissime, di Biancaluna e, vedendole, mi è venuta l’idea di proporvi una mini guida proprio all’acquisto delle lenzuola, importanti forse quanto il materasso, perché in fondo prima ancora della durezza e dell’elasticità di ciò che sta sotto, il nostro corpo percepisce innanzitutto il contatto con la biancheria da letto.

Quali tessuti scegliere?
 I migliori sono senz’altro quelli naturali, perché più traspiranti e meno inquinanti. Ecco i tre più diffusi.

 Le lenzuola di cotone: sono tra le preferite non solo perché piacevoli al tatto in ogni stagione, ma anche perché facilmente lavabili e più economiche delle altre (a parità di qualità del filato, il cotone offre comunque diverse opzioni di prezzo, dal semplice puro cotone, al percalle fino al raso di cotone). La qualità si misura in fili per centimetro quadrato. Da 30 fili in su, l’intreccio garantisce lunga durata, resistenza a lavaggi anche ad alte temperature (la ‘bollitura’ che facevano le nonne) e mantiene inalterati i colori e la qualità, con il massimo dell’igiene.

Composto per il 95% di cellulosa, il cotone non irrita la pelle ed è quindi particolarmente adatto per chi ha la pelle sensibile.
Sei freddolosa ma non ami i piumini imbottiti? Scegli lenzuola in flanella di cotone: uniscono la morbidezza e la traspirazione del filato alla capacità di trattenere il calore.

Le lenzuola di lino: meno diffuse rispetto a quelle di cotone, vengono realizzate spesso da sartorie specializzate che lavorano prodotti su misura. Traspiranti e fresche, sono consigliate a chi soffre molto il caldo. Inoltre, non trattengono la polvere o i microrganismi. Perfette per chi ha problemi di allergie.

Anche sottoposte a molti lavaggi, diventano sempre più morbide e piacevoli da toccare. Il vantaggio in più? Anche non stirato, il lino rimane morbido e bello!

Le lenzuola di seta: quelle di seta pura hanno prezzi alti e spesso si trovano solo presso negozi specializzati. Per questo in commercio ci sono molte lenzuola non al 100% seta. Ma fai attenzione: solo la seta pura di prima qualità dà la garanzia che il tessuto sia resistente nel tempo. Adatta a qualsiasi tipo di pelle, la seta è un buon isolante termico e perfetto per ogni stagione. L’altra faccia della medaglia? È estremamente delicata e richiede molta cura nei lavaggi.

Bianche o colorate?

Dipende dalle tue esigenze e anche abitudini.

Sceglile bianche se:

vuoi rendere protagoniste le pareti e i décor della stanza;
ti capita di lasciare il letto un po’ in disordine (con le lenzuola bianche, il letto è bello anche se non è perfetto);
ami cambiare spesso volto al letto: le lenzuola bianche sono facili da 'accessoriare', puoi ravvivarle con cuscini e plaid di colori sempre diversi.

Scegliele colorate se:

hai arredi e pareti con colori neutri e vuoi dare carattere alla stanza;
ti piace cambiare mood della tua camera da letto abbastanza spesso;
vuoi che ogni angolo della tua casa parli di te.

La Redazione

RACCONTACI LA TUA ESPERIENZA

Dubbi sui prodotti omeopatici? Ti rispondono gli esperti

 Inviaci la tua domanda, ti risponderanno medici e farmacisti.

 

 

Archivio: Casa - consigli vari

L'ABBIAMO LETTO blog

QUI CI SIAMO STATI blog

L'ABBIAMO PROVATO blog

IN CUCINA CON LE MAMME DELLA RETE

L'opinione

LA PAROLA AI PAPA'

STORIE DI MAMME

Facebook