“Mi raccomando, portalo al castello di Gropparello quando sarà un po’ più grande. I bambini si divertono un sacco”

. Castello di GropparelloLa prima volta che ho sentito parlare di Gropparello e del suo Parco delle Fiabe è stato quando, una mia vicina di casa mi ha fatto questa raccomandazione. Mio figlio era ancora troppo piccolo, ma appena ha avuto l’età giusta, una domenica di sole abbiamo deciso di partire in direzione dei colli piacentini per fargli conoscere il mitico castello, pubblicizzato anche come il 1° Parco emotivo d’Italia. Definizione più che azzeccata.
Prima di partire abbiamo prenotato il pranzo nel ristorante del Parco, anzi, nella Taverna medievale, e poi, via… vestiti comodi e scarpe adatte a una passeggiata tra i sentieri nel bosco.

 Il castello è una piccola fortezza guelfa, molto ben conservata, nel Parco naturale delle Gole del Vezzeno, dalla quale si ha una vista magnifica sulla pianura Padana e l’Appennino. 
La biglietteria apre alle 10 ma noi siamo arrivati alle 11 passate. Abbiamo acquistato i biglietti per le attività complete: visita al castello
- visita al Parco delle Fiabe con i personaggi del bosco
e
una fantastica avventura nel bosco per i bambini dai 3 ai 12 anni. I costi? 14,00 euro per i bimbi e 18,00 per gli adulti. 

La fata del bosco di GropparelloL’incanto per i bambini inizia subito: un folletto che spunta all'improvviso, un cavaliere medievale che parla in una strana lingua: “Messere, madonna…”. E il ponte levatoio che introduce alla fortezza.
Il castello si visita accompagnati da una guida che riesce a catturare l’attenzione dei bambini. Il giro è piuttosto breve, ma interessante anche per un adulto.
All’una siamo andati alla Taverna (è possibile anche mangiare negli spazi interni ed esterni del bar), dove ci attendeva un ottimo pranzo emiliano a un prezzo equo (abbiamo speso una cinquantina di euro in 3). E poi abbiamo ripreso il percorso. La visita al Parco delle Fiabe è davvero qualcosa di magico.

Grandi e piccini fanno un salto indietro nel tempo grazie ai personaggi che incontrano nel bosco. Boscaioli, pellegrini, fate, folletti, maghi, streghe cattive… Occhioni sgranati, risate, brividi di paura. Il tempo passa veloce, il divertimento è garantito. Ma non è finita qui.
Indimenticabile il gran finale: la battaglia contro l’orco! I bambini vengono vestiti da cavalieri e armati, addestrati da un soldato medievale, che sembra per davvero appena uscito da uno scontro tra guelfi e ghibellini. Bravissimo!
Finito l’addestramento si corre a dar la caccia all’orco. E alla fine della battaglia, i bambini se ne tornano a casa con tanto di attestato con di nomina a Cavaliere del Castello di Gropparello.
Battaglia di GropparelloA seconda della stagione il castello offre anche altre attività. Se ne volete sapere di più, visitate il sito castellodigropparello.it

Per prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
tel. 0523 855814 

Mamma Francesca

Gropparello, il parco delle fiabe
Racconto di una gita con la famiglia al castello di Gropparello, al parco delle fiabe, in provincia di Piacenza
Racconto di una gita con la famiglia al castello di Gropparello, al parco delle fiabe, in provincia di Piacenza
Racconto di una gita con la famiglia al castello di Gropparello, al parco delle fiabe, in provincia di Piacenza
Racconto di una gita con la famiglia al castello di Gropparello, al parco delle fiabe, in provincia di Piacenza
Racconto di una gita con la famiglia al castello di Gropparello, al parco delle fiabe, in provincia di Piacenza

 

Vuoi raccontarci un viaggio o una gita che hai fatto in famiglia? Scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbe interessare anche:

Una giornata al Parco Natura Viva di Bussolengo (Verona)

Villaggi a misura di famiglia: il Valtur di Ostuni

A Leolandia il divertimento è 100% a misura di famiglia

Alberghi per famiglie: una vacanza al Park Hotel di Villa Rosa (Teramo)

A Volandia: parco e museo del volo

Al Parco della preistoria di Rivolta d’Adda (CR)

Al Parco faunistico Le Cornelle

Ho provato la grotta di sale per combattere il catarro

Con i bambini al Parco archeologico di Siracusa

il meglio del web

  • Video
  • Barzellette
  • Emozioni

Il papa e l'autista

Dopo aver caricato tutti i bagagli del Papa nella limousine, l’autista nota che Sua Santità sta ancora aspettando sul marciapiede.
“Mi scusi, Vostra Eminenza,” dice l’autista, “Vorrebbe per favore sedersi in modo che possiamo andare?”“Beh, per dirti la verità” risponde il Papa, “Non mi fanno mai guidare in Vaticano e oggi ne ho davvero voglia.” 

Continua a leggere

Leggi tutte le barzellette

La saggezza di un padre

Una sera un papà, vedendo il figlio ventenne un po’ giù di morale, decise di raccontargli una storia:
"Un giorno, quando io ero piccolo, il cavallo di un contadino che abitava vicino alla mia casa, cadde in un pozzo grande e profondo. Il cavallo non riportò alcuna ferita, ma non riuscendo a venir fuori con le proprie forze, si mise a nitrire forte. Il contadino si precipitò subito e provò in ogni modo ad aiutare il suo povero cavallo. 

Continua a leggere

RACCONTACI LA TUA ESPERIENZA

Dubbi sui prodotti omeopatici? Ti rispondono gli esperti

 Inviaci la tua domanda, ti risponderanno medici e farmacisti.

 

 

Cerca nel sito

archivio: qui ci siamo stati

L'ABBIAMO LETTO blog

QUI CI SIAMO STATI blog

L'ABBIAMO PROVATO blog

IN CUCINA CON LE MAMME DELLA RETE

L'opinione

LA PAROLA AI PAPA'

STORIE DI MAMME

Facebook