Mio figlio di 8 anni frequenta quest’anno il terzo corso di inglese per bambini presso il Learning Centre Helen Doron di Massa. Ha iniziato a maggio e ora siamo in vacanza, ma a settembre torneremo in aula, a giocare sui tappetoni verdi e con la scatola magica della teacher, che contiene tanti stimoli per imparare. L’esperienza è molto positiva. Il gruppo è formato da cinque bambini, tre maschi e due femmine della stessa età,

quattro di loro sono insieme sin dal primo anno e, a settembre, andranno tutti in terza elementare.

Si trovano a lezione sempre molto volentieri, per giocare insieme, tra di loro e con l’insegnante, e cantare al suono dei CD. Fanno a gara a chiedere all’insegnante i giochi che a loro piacciono di più: memory games, bingo, twister, ma anche carte, campana, ruba bandiera, per l’ultima parte della lezione quando sono più stanchi.

L’ora in inglese si snoda veloce tra canzoni, balli e giochi “nuovi” e “vecchi”, che vengono ripresi creando familiarità con la lingua e con i suoni. Il metodo, infatti, si basa sull’apprendimento naturale dell’inglese, cioè sull’idea che una lingua straniera si può imparare come se fosse la propria lingua madre, con naturalezza e semplicità, attraverso l’ascolto ripetuto e i giochi.
I CD li ascoltiamo anche fuori dalla lezione, a casa o in auto, in genere mentre andiamo a scuola, a far la spesa o dai nonni. Mio figlio mi chiede di andare avanti e indietro alla ricerca delle sue canzoni preferite. A lui non piace ballare, ma canta, mentre alle due compagne di corso piace moltissimo il karaoke di Helen Doron. Ha guardato volentieri le puntate del programma sul canale Easybaby di Sky e che riflettono molto la nostra esperienza.
La familiarità con l’inglese è nata subito: dopo pochi mesi che aveva iniziato il corso, quando aveva 5 anni, chiedeva perentoriamente “Water, please!” alla hostess sull’aereo che ci portava in vacanza.
Tutti bambini del suo gruppo hanno il voto 10 in inglese a scuola, e le loro insegnanti si stupiscono: i bambini non solo ripetono e rispondono in inglese, ma “fanno anche le domande!”.


Irene

Vuoi raccontarci un' esperienza uile per le altre mamme?  Hai provato un prodotto e vuoi segnalarlo? Scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

RACCONTACI LA TUA ESPERIENZA

Dubbi sui prodotti omeopatici? Ti rispondono gli esperti

 Inviaci la tua domanda, ti risponderanno medici e farmacisti.

 

 

L'ABBIAMO LETTO blog

QUI CI SIAMO STATI blog

L'ABBIAMO PROVATO blog

IN CUCINA CON LE MAMME DELLA RETE

L'opinione

LA PAROLA AI PAPA'

STORIE DI MAMME

Facebook