Parco faunistico Le Cornelle GhepardoUna cosa che ho pensato, quando con i bambini e mio marito siamo andati al Parco faunistico Le Cornelle, in provincia di Bergamo, è stata: “Avrebbero dovuto semplicemente chiamarlo zoo”. In molti casi gli animali hanno spazi ridottissimi, da zoo, appunto.

Penso ai leoni e alle tigri, ma anche ai coccodrilli, alle giraffe, agli orsi e a molti altri costretti in pochi metri quadrati. Capisco che zoo non è allettante, ma la parola parco ti fa immaginare ampi spazi che alle Cornelle non trovi.

Detto ciò, veniamo alla nostra visita. Le specie sono tante, circa 120 tra mammiferi, volatili e rettili, e per i bambini il parco Le Cornelle è un’occasione per vedere da vicino animali di terre lontanissime. E infatti sono moltissimi a coglierla, soprattutto il sabato e la domenica. Anche noi ci siamo andati proprio in un fine settimana: lunga fila all’ingresso, lunghissima fila al ristorante.
Parco le Cornelle ZebraPurtroppo avevamo deciso la gita all’improvviso e non sapevamo che si potevano acquistare i biglietti online. A proposito di consigli per evitare code, portatevi il pranzo al sacco, le aree picnic sono molte e ben attrezzate. Ce ne sono anche di coperte.
Fra le parti più belle del parco la selva tropicale, con gli alligatori, le gru, i pellicani e i fenicotteri. È davvero spettacolare e non molto angosciante, perché gli uccelli sembrano liberi. In realtà sono trattenuti da una rete che copre l’area, ma che dà un senso di relativa libertà.
Parco delle Cornelle testugginiNon perdete neppure le gigantesche testuggini: che emozione vederle avanzare enormi e lentissime e poi avvicinarsi alla bassa recinzione fino al punto di farsi accarezzare dai bambini!

Informazioni pratiche: non dimenticate a casa i cappellini se ci andate in un giorno di sole da aprile a settembre, le zone all’ombra sono poche. Nelle toilettes ci sono i fasciatoi e qua e là ci sono piccole aree giochi con giostrine e scivoli.

S.B.

Vuoi raccontarci un viaggio o una gita che hai fatto in famiglia?  Scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbe interessare anche:

Una giornata al Parco Natura Viva di Bussolengo (Verona)

A Leolandia il divertimento è 100% a misura di famiglia

Villaggi a misura di famiglia: il Valtur di Ostuni

Alberghi per famiglie: una vacanza al Park Hotel di Villa Rosa (Teramo)

A Gropparello, il parco delle fiabe

A Volandia: parco e museo del volo

Al Parco della preistoria di Rivolta d’Adda (CR)

Ho provato la grotta di sale per combattere il catarro

Con i bambini al Parco archeologico di Siracusa

il meglio del web

  • Video
  • Barzellette
  • Emozioni

Il papa e l'autista

Dopo aver caricato tutti i bagagli del Papa nella limousine, l’autista nota che Sua Santità sta ancora aspettando sul marciapiede.
“Mi scusi, Vostra Eminenza,” dice l’autista, “Vorrebbe per favore sedersi in modo che possiamo andare?”“Beh, per dirti la verità” risponde il Papa, “Non mi fanno mai guidare in Vaticano e oggi ne ho davvero voglia.” 

Continua a leggere

Leggi tutte le barzellette

La saggezza di un padre

Una sera un papà, vedendo il figlio ventenne un po’ giù di morale, decise di raccontargli una storia:
"Un giorno, quando io ero piccolo, il cavallo di un contadino che abitava vicino alla mia casa, cadde in un pozzo grande e profondo. Il cavallo non riportò alcuna ferita, ma non riuscendo a venir fuori con le proprie forze, si mise a nitrire forte. Il contadino si precipitò subito e provò in ogni modo ad aiutare il suo povero cavallo. 

Continua a leggere

RACCONTACI LA TUA ESPERIENZA

Dubbi sui prodotti omeopatici? Ti rispondono gli esperti

 Inviaci la tua domanda, ti risponderanno medici e farmacisti.

 

 

Cerca nel sito

archivio: qui ci siamo stati

L'ABBIAMO LETTO blog

QUI CI SIAMO STATI blog

L'ABBIAMO PROVATO blog

IN CUCINA CON LE MAMME DELLA RETE

L'opinione

LA PAROLA AI PAPA'

STORIE DI MAMME

Facebook