Pronto in: 30 min.  Complessità: facile  Cottura: 20 min.
 vellutata_carote_zucca_quenelle_tacchino
 

Ingredienti per 4 persone:    

  • 500 g di polpa di zucca

  • 2 patate novelle

  • 2 carote

  • brodo vegetale

  • 100 g di petto di tacchino a fette

  • 100 g di mozzarella

  • rametti di rosmarino fresco

  • qualche mandorla affettata

  • olio extra vergine di oliva

  • sale finissimo iodato

  • pepe nero

 

Procedimento

Cuocete al vapore per 20 minuti la zucca, le carote e le patate precedentemente lavate, mondate e tagliate a tocchetti. Emulsionate il tutto con un frullatore ad immersione aggiungendo la quantità desiderata di brodo vegetale caldo. Regolate di sale.

Frullate il tacchino insieme alla mozzarella e qualche ago di rosmarino e, aiutandovi con due cucchiai, formate con il composto ottenuto una o due quenelle (polpette ovali) per commensale.

Distribuite in quattro fondine o ciotole la vellutata di zucca, inserite al centro le quenelle e servite con un filo di olio extra vergine di oliva, una macinata di pepe nero e qualche mandorla affettata precedentemente tostata.

Adele

Vuoi condividere una tua ricetta con la Rete delle Mamme? Inviala, corredata da una foto del piatto, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La pubblicheremo qui

 

ti potrebbe interessare anche...

il meglio del web

  • Video
  • Barzellette
  • Emozioni

Il papa e l'autista

Dopo aver caricato tutti i bagagli del Papa nella limousine, l’autista nota che Sua Santità sta ancora aspettando sul marciapiede.
“Mi scusi, Vostra Eminenza,” dice l’autista, “Vorrebbe per favore sedersi in modo che possiamo andare?”“Beh, per dirti la verità” risponde il Papa, “Non mi fanno mai guidare in Vaticano e oggi ne ho davvero voglia.” 

Continua a leggere

Leggi tutte le barzellette

La saggezza di un padre

Una sera un papà, vedendo il figlio ventenne un po’ giù di morale, decise di raccontargli una storia:
"Un giorno, quando io ero piccolo, il cavallo di un contadino che abitava vicino alla mia casa, cadde in un pozzo grande e profondo. Il cavallo non riportò alcuna ferita, ma non riuscendo a venir fuori con le proprie forze, si mise a nitrire forte. Il contadino si precipitò subito e provò in ogni modo ad aiutare il suo povero cavallo. 

Continua a leggere

RACCONTACI LA TUA ESPERIENZA

Dubbi sui prodotti omeopatici? Ti rispondono gli esperti

 Inviaci la tua domanda, ti risponderanno medici e farmacisti.

 

 

Cerca nel sito

Cucina: primi

L'ABBIAMO LETTO blog

QUI CI SIAMO STATI blog

L'ABBIAMO PROVATO blog

L'opinione

LA PAROLA AI PAPA'

STORIE DI MAMME

Facebook